Home Cultura Ghetto Italia, conversazioni su immigrati e caporalato con Leonardo Palmisano

Ghetto Italia, conversazioni su immigrati e caporalato con Leonardo Palmisano

0 717

Giovedì 18 febbraio, ore 20:30, il circolo presenta il saggio Ghetto Italia, preziosa testimonianza sull’annosa questione del caporalato nei campi e sullo sfruttamento dei braccianti immigrati.

Ghetto Italia è l’ultimo lavoro firmato dallo scrittore Leonardo Palmisano, in collaborazione con Yvan Sagnet. Le pagine del saggio, che affrontano in maniera diretta la piaga del caporalato, sono pregne di storie dure, raccolte dalla viva voce di braccianti sfruttati e sottopagati, ai quali quel lavoro viene offerto quasi come un costoso lusso. Accanto all’autore del saggio, interverrà Ibrahim El Sheik, referente del progetto Presidio di Caritas italiana. Modera l’incontro il giornalista Giuseppe Milano.

Ai margini dell’attenzione dei media, lo sfruttamento degli immigrati nei campi di tutta Italia col tacito assenso dell’opinione pubblica. Grande risalto viene dato alle posizioni contrastanti sull’accoglienza dei profughi e sui relativi fenomeni ad esso collegati. Quando il lavoro del bracciante immigrato, diverso, ospite indesiderato avviene in condizioni al limite della schiavitù, tutto si riduce al silenzio.

Presentazione del libro

Ghetto Italia, a cura di Yvan Sagnet e Leonardo Palmisano

Ghetto Italia, a cura di Yvan Sagnet e Leonardo Palmisano

Dalla Puglia al Piemonte, passando per la Lucania, il Lazio e la Campania, i braccianti immigrati sono sempre più spesso vittime di un caporalato feroce, che li rinchiude in veri e propri “ghetti a pagamento”, in cui tutto ha un prezzo e niente è dato per scontato, nemmeno un medico in caso di bisogno.

Questa brutale realtà la conoscono in pochi, taciuta dalle istituzioni pubbliche locali, dal sistema agricolo italiano, dalla piccola e media distribuzione e dalle multinazionali dell’industria agroalimentare, che si servono di questa forma coatta di sfruttamento, imponendo un ribasso eccessivo dei prezzi dei prodotti. Si tratta di un complesso sistema criminale in cui a rimetterci sono solo i braccianti, costretti a pagare cifre impensabili per vivere stipati in baraccopoli insalubri, lontano da qualsiasi forma di civiltà.

Un reportage fatto di storie raccontate da chi vive in questa situazione al limite della sopportazione fisica e psicologica, un incredibile viaggio nei nuovi ghetti disseminati per l’Italia da nord e sud. La mappa di un paese ridisegnato da razzismo, ingiustizia e indifferenza.

Ghetto Italia è questo e molto altro ancora.

Nessun commento

Rispondi