Home Stili di vita Escursioni Ciaspolata @ Parco regionale del Matese (Molise)

Ciaspolata @ Parco regionale del Matese (Molise)

Data. 22 febbraio 2015
Costo. € 3,00 + tessera ARCI 2015 (€ 6,00, perché tesserarsi?)
Noleggio ciaspole. € 10,00
Numero massimo di partecipanti. 18
Prenotazioni entro il 5 febbraio alle ore 12.00
Per info e prenotazioni. +39 3408319668 (Francesco)

Cari avventurieri,

l’anno nuovo porta con sé alcune novità. Vogliamo proporvi una ciaspolata, con la speranza che l’inverno porti neve abbondante fino al prossimo mese. Per tutti quelli interessati a questa nuova esperienza, segnatevi questa data: 22 febbraio 2015. Andremo alla scoperta del Parco Regionale del Matese (Molise), cercando un angolo che sia il più lontano possibile da località sciistiche e che ci regali lo spettacolo di boschi innevati e panorami mozzafiato. Non temete se non siete in possesso di ciaspole. Si potranno noleggiare ad un rifugio che si trova nel luogo di partenza dell’escursione.

Va però fatta una precisazione. Per quanto il sentiero non sia lungo (circa 10 km, ma variabili) camminare nella neve con le ciaspole non ha niente a che fare con le camminate estive. La fatica è molto maggiore, anche se dipende strettamente dalle condizioni della neve, ed è necessaria una buona preparazione fisica ed un minimo di attrezzatura (per evitare di bagnarsi o di patire il freddo ai piedi o alle mani).

Per questo motivo questa uscita non può essere aperta a tutti, ma solo ad un numero ristretto di persone (circa 18) che abbiano partecipato ad almeno una escursione o comunque in buone condizioni fisiche. Accetteremo solo prenotazioni singole (non per gruppi) via telefono, chiamando Francesco al 3408319668, dove dovrete comunicare anche l’eventuale disponibilità della macchina, rigorosamente con catene a bordo (meglio se si sa anche montarle).

Il limite massimo della prenotazione è il 5 febbraio entro le ore 12:00. Non si accetteranno prenotazioni successive (bisogna prenotare le ciaspole).

Il costo dell’uscita è di 3€ più costo della tessera ARCI 2015 (€ 6,00). (perché tesserarsi?)

Per chi non ha le ciaspole è previsto un costo aggiuntivo di € 10,00

 

È faticoso ciaspolare?

Dipende. Studi biomeccanici hanno dimostrato che fare lo stesso percorso in estate ed in inverno con le ciaspole, quest’ultimo richiede uno sforzo supplementare del 40-50%, che non è poco.

Quindi se sei in grado di fare un’escursione estiva di 750m di dislivello, non dovresti avere problemi a fare un’analoga ciaspolata di 500m di salita.

La maggior fatica della ciaspolata dipende da alcuni fattori:

  • anche se si ha le ciaspole, si sprofonda sempre un poco nella neve, il che si traduce in un maggior dispendio energetico
  • il peso delle ciaspole (anche se leggere) contribuisce ad aumentare la fatica
  • il freddo: in condizioni invernali per mantenere la temperatura corporea si bruciano calorie (specialmente grassi), il che è positivo che vuoi smaltire un po’ di peso superfluo, però si traduce in un maggior lavoro del nostro corpo
  • Un’altra fondamentale differenza tra le ciaspolate e le escursioni estive è che in quest’ultime di solito si fa fatica in salita, mentre la discesa, pur richiedendo maggior concentrazione, va via liscia. Nelle ciaspolate invece si fa fatica anche in discesa, in quanto la pressione sul manto nevoso è maggiore e si sprofonda maggiormente. Per evitare lo sprofondamento si deve cercare di galleggiare, praticamente “volando” sul manto nevoso, che si fa solo correndo… ecco spiegata la maggior fatica.

ARTICOLI CORRELATI

0 378

0 457

Nessun commento

Rispondi